Istituto Istruzione Superiore 'Fermi' Gaeta

Sede legale Piazza Trieste Tel. 0771 461780 - Fax 0771 462104
Sede Via Calegna Tel. e Fax 0771 471560
e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
PEC: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Il liceo Fermi ospita Lo Sprar Itri: racconti di integrazione, multiculturalità e accoglienza

Foto SPRAR

Lunedì 18 febbraio il liceo Fermi ha ospitato lo Sprar Itri per il primo dei tre seminari previsti nell’ambito del progetto “Sprar in cattedra”, al quale l’istituto ha aderito con grande entusiasmo. Gli incontri sono incentrati sull’analisi del fenomeno migratorio, sono finalizzati a favorire lo scambio interculturale, a educare le nuove generazioni alla conoscenza e al rispetto delle diversità.

Perché questo sia possibile è però necessaria una corretta informazione in grado di sviscerare le cause, le disposizioni legislative (e i cambiamenti disposti in merito dal decreto sicurezza o decreto Salvini), le problematiche e le opportunità che le migrazioni concorrono a creare, il tutto affrontato attraverso la suddivisione in tre differenti aree tematiche: analisi geopolitica, tipi di protezione e modalità di accoglienza.
L’incontro di lunedì ha fatto da apripista per il progetto che lo Sprar Itri intende portare progressivamente in diversi istituti scolastici del territorio sensibili alla tematica, nell’ottica di una più chiara e realistica descrizione del fenomeno migratorio, totalmente scevra da speculazioni o informazioni parziali che - come sovente accade - concorrono alla frettolosa formazione dell’opinione pubblica. In tal senso il primo passo è il coinvolgimento delle scuole, luoghi privilegiati nei quali le coscienze, le competenze e le intelligenze vengono sollecitate e formate, luoghi fisici ma anche comunitari, nei quali stanno crescendo le future classi dirigenti del paese. Nell’Aula Magna la delegazione del progetto Sprar Itri è stata accolta, seguita e coadiuvata nella realizzazione del primo dei tre appuntamenti in programma. Ma la miglior risposta è stata, senza dubbio, quella degli alunni presenti (classi terze del Fermi) i quali non hanno assunto il mero ruolo di spettatore passivo ma hanno invece valorizzato l’incontro, attraverso innumerevoli domande relative ai differenti temi trattati. Un ulteriore momento di riflessione e grande tensione emotiva ha caratterizzato la proiezione di “Xenia: il quinto elemento”, documentario prodotto dallo Sprar Itri e vincitore di diversi premi in festival cinematografici tematici, tra i quali spicca il primo posto nella sezione “Fare Memoria” del Valsusa Filmfest 2018. La presenza del regista Giorgio Anastasio per la spiegazione del docufilm, nelle sue intenzioni progettuali, nelle sue sfaccettature e nelle difficoltà realizzative, ha arricchito ulteriormente la giornata di confronto che ha conseguito l’obiettivo che il liceo Fermi e lo Sprar Itri si erano prefissati: fare corretta informazione sul fenomeno migratorio e sulla necessità di cercare l’integrazione all’interno di una società che ha da tempo tutti i tratti della multiculturalità.